Finanziamenti.name - Guida ai Finanziamenti 2018

Finanziamenti.name è una guida informativa dedicata ai finanziamenti, con informazioni e normative aggiornate al 2018.


Tipologie di Finanziamenti

Finanziamenti Finalizzati

Il finanziamento finalizzato, chiamato anche "finanziamento di scopo", è una forma di prestito in cui la somma di denaro ricevuta può essere utilizzata solamente per uno specifico fine, che deve essere dichiarato nel contratto. In pratica è una forma di prestito collegata all’acquisto di un determinato bene. La somma di denaro non viene versata al soggetto richiedente, ma alla società che deve vendere il prodotto oggetto del finanziamento. In sostanza il soggetto beneficiario tramite questa forma di prestito, riesce ad acquistare un determinato bene o servizio pagandolo a rate.

Finanziamenti Auto

Particolare tipologia di finanziamento finalizzato all’acquisto di un’autovettura. In pratica la concessionaria auto stipula una convenzione con una società finanziaria che, dopo aver valutato la possibilità di concessione del prestito, permette all’acquirente di acquistare la macchina a rate.

Finanziamenti Non Finalizzati

Prestito concesso da una banca o società finanziaria al richiedente, che non ha vincoli di utilizzo. Il beneficiario riceve infatti la somma di denaro e può decidere di utilizzarla come vuole. Il finanziamento non ha obbligo di destinazione, cioè non è subordinato all’acquisto di un determinato bene o servizio.

Finanziamenti Personali

Sinonimo di finanziamento non finalizzato. Vedi sopra.

Finanziamenti di Liquidità

Tipo di prestito non finalizzato, in cui l’importo di denaro ricevuto dall’istituto di credito o dalla finanziaria viene utilizzato per le proprie esigenze di liquidità. Il finanziamento non è infatti vincolato all’acquisto di un determinato bene o servizio, ma si può fruire della somma ottenuta come meglio si vuole.

Finanziamenti A Fondo Perduto

Si tratta di una forma di finanziamento in conto capitale, che viene erogata da enti pubblici o istituzionali (ad esempio l’UE nel caso dei finanziamenti europei o le Regioni nel caso dei finanziamenti regionali) e che non prevedono la restituzione dell’importo ricevuto, né il pagamento di interessi. Si tratta in sostanza di una particolare forma di donazione o incentivo effettuata con lo scopo di sostenere e favorire determinate imprenditorialità. Questi finanziamenti, a cui si accede tramite bando, sono infatti collegati a specifici scopi, come ad esempio i finanziamenti per l’imprenditoria femminile, per i giovani imprenditori, per l’agricoltura, o altro ancora.

Finanziamenti Europei

Sono dei finanziamenti a fondo perduto erogati dalla Comunità Europea, finalizzati al conseguimento di una maggiore coesione sociale ed economica tra gli stati membri dell’Unione Europea (UE). I fondi europei vengono programmati a scadenze di sette anni (attualmente il settennato va dal 2014 al 2020) e sono organizzati per tematica: salute, cultura, giovani, occupazione, agricoltura, innovazione e ricerca, sviluppo urbano e regionale, aiuti umanitari. Vi si accede tramite bando.

Finanziamenti Imprenditoria Femminile

Si tratta di agevolazioni per favorire l’imprenditoria femminile. Possono essere ad esempio riservate a imprese femminili e le lavoratrici autonome o ditte individuali in cui il titolare sia una donna o le società in cui siano assunte una determinata percentuale di dipendenti donne. Le agevolazioni possono essere ad esempio contribuiti a fondo perduto (esempio i fondi ue), fondi di garanzia, accesso agevolato al microcredito.

Finanziamenti per Giovani Imprenditori

Per "giovani imprenditori" si intendono solitamente gli imprenditori di età compresa tra i 18 e i 35/40 anni. Per favorire l’imprenditoria giovanile sono disponibili contributi a fondo perduto (ad esempio i finanziamenti europei o il fondo Garanzia Giovani) e prestiti o finanziamenti agevolati.

Finanziamenti Agricoltura

Sono i finanziamenti di vario tipo che vengono concessi ad aziende agricole. Si tratta di un’opportunità per chi lavora nel settore agricolo. Alcune tipologie sono ad esempio i fondi europei e regionali, cioè finanziamenti a fondo perduto a cui si può accedere tramite bando di concorso.
Altra forma è ad esempio il mutuo agrario, strumento pensato per agevolare la costruzione e lo sviluppo fondiario dell'attività agraria.
Esistono anche i finanziamenti agrari di dotazione, erogati da alcune banche per consentire all'azienda agricola di disporre dei capitali necessari a dotarsi dei mezzi di produzione durevoli, come ad esempio bestiame, macchinari, impianti, attrezzature o terreni.

Finanziamenti Diretti

Nell’ambito dei fondi diretti dell’Unione Europea, i finanziamenti a gestione diretta sono degli strumenti finanziari gestiti a livello centrale da parte della Commissione europea. Si tratta quindi di fondi gestiti direttamente a livello europeo dalle diverse Direzioni Generali della commissione europea o dalle Agenzie da essa delegate. Rientrano in questa tipologia di fondi diretti ad esempio i finanziamenti diretti UE (programmi tematici o comunitari) e gli strumenti finanziari per l'assistenza esterna.

Finanziamenti Bancari

Si tratta di prestiti in cui il soggetto erogante della somma di denaro è la banca, cioè un istituto di credito abilitato.

Finanziamenti Online

Trattasi di una forma di prestito il cui iter di richiesta preventivo, domanda, invio documenti ed erogazione si svolge completamente on line.

Finanziamenti Ponte

Il prestito ponte (in inglese "bridge loan") è un finanziamento a breve termine, che viene erogato per far fronte a un temporaneo fabbisogno di liquidità, e la cui durata è limitata al periodo strettamente necessario alla formalizzazione delle operazioni tese all’acquisizione di fondi derivanti da un altro finanziamento o da un disinvestimento.
Queste soluzione viene ad esempio concessa dalle banche alle imprese che devono procedere al rimborso di un prestito obbligazionario e che intendono rifinanziare la posizione attraverso una nuova emissione. In questo caso, tramite il finanziamento ponte, l’azienda riesce a procurarsi i fondi necessario per il rimborso, per poi restituire al finanziatore (esempio la banca) l’equivalente attraverso le riveniente promananti dalla nuova emissione.
In breve è un finanziamento che gli istituti di credito concedono a breve termine in attesa di essere sostituito con la ricezione di altri fondi. La sua caratteristica è infatti la durata temporale limitata, cioè il periodo necessario all’azienda per ottenere altri finanziamenti a medio-lungo periodo.

Finanziamenti In Pool

Si tratta di un finanziamento erogato da un insieme di banche aggregate (un "pool", da qui il nome) a favore di un’impresa terza. Il finanziamento può quindi essere concesso ad esempio da un consorzio di banche o da un sindacato o raggruppamento di finanziatori, che si scioglierà una volta terminata l’operazione.
Lo scopo di questa tipologia di finanziamento è la ripartizione del rischio, che viene infatti diviso tra più mutuanti (il mutuante è chi eroga il credito). Visto che viene ridotto il rischio, vengono ridotte (o eliminate) anche le garanzie richieste in contropartita al soggetto finanziato.
Viene stipulato un accordo multilaterale in cui sono indicate le condizioni e le modalità della cooperazione e poi viene concluso l’accordo di finanziamento con l’impresa da finanziare.
L’impresa deve aprire un conto presso la banca capofila del pool (detta "banca leader"), e questa provvede poi all’erogazione del finanziamento. Le altre banche del pool aprono poi a loro volta un contro intestato all’impresa mutuataria presso la banca capofila, in modo che i rimborsi vengano eseguiti pro-quota tramite accrediti ridistribuiti sui diversi conti delle banche del pool.

Finanziamenti Evergreen

Si tratta di una tipologia di finanziamento in pool che offre elasticità e flessibilità di impiego da parte del soggetto finanziato.
È un finanziamento "sempreverde" in quanto il beneficiario può attingere costantemente alla linea di credito, cioè ha facoltà di utilizzo ripetuta nel tempo. Infatti da contratto non prevede una scadenza prestabilita, ma solo la possibilità per ciascuna banca di poter recedere dal contratto, previo preavviso.
Vengono creati un conto corrente bancario per il cliente, dove viene reso disponibile il capitale, e un conto dove addebitare gli interessi. L’azienda mutuataria può accedere al finanziamento in tempi prestabiliti (di solito il trimestre) e a ogni scadenza comunica alle banche del pool se intende prelevare del denaro dalla linea di credito. Non esiste però l’obbligo di attingere alla linea ogni trimestre.
Il principale vantaggio per l’azienda che accede al finanziamento evergreen è che ha sempre disponibilità di denaro, senza dover ad esempio ricorrere a micro finanziamenti occasionali.

Finanziamenti Stand-by

Tipologia di finanziamento pool in cui viene prefissato da contratto il termine nel quale le banche mettono a disposizione del beneficiario una linea di credito di importo predeterminato, con possibilità di utilizzo ripetuto nel tempo.
La linea di credito può essere utilizzata con un preavviso variabile (di solito 2-3 settimane) per un tempo limitato. Ogni utilizzo ha un importo fisso e una durata stabilita (esempio 1, 2 o 3 mesi). Non c’è l’obbligo di utilizzo in ogni periodo, ma viene prevista una commissione da versare in caso di mancato utilizzo della quota della linea di credito alla scadenza stabilita.
Questo finanziamento viene solitamente scelto dalle aziende che hanno bisogno di gestire imprevisti fabbisogni finanziari.

Finanziamenti Soci

È il finanziamento erogato da uno dei soci alla sua società, con lo scopo di sostenere il fabbisogno di liquidità dell’azienda. Può anche essere un finanziamento infruttifero. Per ricorrere a questa forma di finanziamento occorre che il socio sia iscritto tra i soci dell’impresa da almeno 3 mesi e possegga almeno il 2% del capitale sociale. Inoltre questa possibilità deve essere contemplata nello statuto societario.

Crowdfunding

Il crowdfunding, termine inglese che potrebbe essere tradotto "finanziamento della folla" è un sistema di finanziamento collettivo, in un grande numero di individui (vedi il concetto di "crowd", folla) finanziano tramite somme di denaro, anche piccole, un determinato progetto proposto dai "promotori" di questa iniziativa di raccolta fondi. Il tutto avviene online tramite apposite piattaforme di crowdfunding presenti su internet (una delle più famose è Kickstarter).
A seconda della finalità del progetto da finanziare, esistono diverse tipologie di crowdfunding, di cui le principali sono:
- donation-based: i finanziamenti avvengono in forma di donazione, non sono previsti benefici e ricompense per gli investitori
- reward-based: vengono previste ricompense per i finanziatori, commisurate all’importo del suo contributo
- equity-based: finanziamento fornito ad aziende in cambio di quote o azioni della stessa
- social lending: si tratta in pratica di un prestito peer-to-peer, cioè di prestiti tra privati

Finanziamenti Privati

Sono forme di prestito tra privati, chiamati anche peer-to-peer o social lending. Per accedere a questa forma di prestito è possibile rivolgersi a piattaforme online specializzate, come ad esempio Prestiamoci o Smartika. In alternativa è possibile accordarsi anche direttamente tra privati, senza bisogno di banche, ma accordandosi sulle caratteristiche del prestito, sull’importo del finanziamento e sulle modalità di rimborso. Di solito in questo caso l’accordo viene stipulato mediante una scrittura privata.

Finanziamenti Cambializzati

Si tratta di una particolare forma di prestito personale in cui il rimborso avviene mediante cambiali. Quindi al posto di rimborsare il prestito tramite rate mensili, viene stabilito un determinato numero di cambiali da pagare a date prestabilite. Visto che le cambiali sono titoli esecutivi, in caso di insolvenza c’è il rischio del pignoramento dei beni del debitore da parte della banca.

Finanziamenti Senza Busta Paga

Tipologia di finanziamento pensata per chi non ha uno stipendio fisso. Chi non ha una busta paga ma vuole accedere a questi prestiti deve comunque fornire delle forme di garanzia alternative (esempio un garante o un’ipoteca su un’immobile).
Di solito ricorrono a questa forma di finanziamento disoccupati, casalinghe, lavoratori irregolari (cioè chi percepisce uno stipendio in nero) o studenti.

Finanziamenti A Protestati

Forma di prestito che viene concesso a chi è stato protestato, cioè subito un protesto. La banca erogante ha comunque bisogno di garanzie per tutelarsi dal rischio di mancato rimborso del finanziamento concesso. Solitamente, quando si dispone di uno stipendio, la soluzione proposta è quella della cessione del quinto dello stipendio. In alternativa sono necessarie altre forme di garanzie, come la presenza di un garante o un’ipoteca immobiliare.

Finanziamenti Cattivi Pagatori

Sono prestiti concessi a soggetti che sono stati segnalati negli elenchi dei cattivi pagatori tenuti dalle Centrali Rischi e dai SIC (Società Informazioni Creditizie). In queste liste vengono solitamente inseriti i soggetti che hanno avuto problemi a rimborsare nei termini previsti le rate di un finanziamento. Le banche, prima di concedere un prestito, valutano sempre l’affidabilità creditizia del richiedente, controllando gli elenchi tenuti dalla centrale rischi della Banca d’Italia oppure dai SIC. Il cattivo pagatore può quindi avere più difficoltà nell’accesso al credito, e dovrà quindi fornire delle garanzie. Solitamente i cattivi pagatori possono ottenere un prestito con cessione del quinto oppure, in assenza di uno stipendio, offrire altre forme di garanzia, come un’ipoteca o una fideiussione. Altre possibilità sono i prestiti cambializzati e i prestiti con delega di pagamento.

Finanziamenti per Disoccupati

Particolari forme di finanziamento riservate a chi non ha un lavoro. Possono essere ad esempio dei finanziamenti volti ad agevolare l’avvio di una piccola iniziativa imprenditoriale o del lavoro autonomo.
In altri casi con questo termine si identificano i prestiti concessi da banche e finanziarie agli inoccupati, cioè a chi non lavora. Questi prestiti richiedono una forma di garanzia diversa dalla busta paga (visto che il richiedente è disoccupato), ad esempio un garante o un’ipoteca.

Finanziamenti Chirografari

Forma di prestito in cui non è richiesta la presenza di un garante, ma alla banca o alla società finanziaria emittente basta la firma autografa del richiedente come garanzia. Non sono quindi presenti garanzie reali come ipoteca, pegno o privilegio.

Finanziamenti Senza Garanzie

Tipologia di finanziamento per cui al richiedente non viene richiesta alcuna garanzia e neppure la presenza di un garante.

Finanziamenti Regionali

Sono finanziamenti a fondo perduto che vengono erogati dalle Regioni (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Trentino Alto Adige, Umbria, Valle d’Aosta, Veneto). Essendo fondi, non prevedono la restituzione dell’importo ricevuto, né il pagamento di interessi. Vengono erogati tramite bando di concorso e sono riservati a determinati ambiti (ad esempio per favorire l'agricoltura o l'imprenditoria giovanile).

Finanziamenti Pubblici o Statali

Forma di finanziamento concesso dallo Stato a imprese, enti o partiti in specifici casi in cui il fine convenuto corrisponda a uno specifico interesse pubblico, di volta in volta individuato. Si tratta quindi di un finanziamento in cui viene fornito denaro pubblico ad esempio per favorire lo sviluppo in particolari settori economici, piuttosto che per agevolare le piccole e medie imprese o per effettuare interventi ad esempio in seguito a disastri naturali in determinate zone del territorio italiano.
Tra le forme di finanziamento pubblico troviamo il "finanziamento sovvenzione", tramite cui viene erogato denaro pubblico senza obbligo di restituzione, il "finanziamento credito agevolato", che prevede la restituzione del capitale e il pagamento di interessi agevolati, cioè a un tasso inferiore a quelli di mercato, , e il "finanziamento garanzia pubblica", cioè una garanzia sussidiaria in favore di un soggetto privato fornita in merito a un rapporto di credito volto alla realizzazione di una attività ritenuta meritevole di incentivazione da parte dello Stato.

Finanziamenti ai Partiti

Forma di finanziamento pubblico attraverso cui lo Stato fornisce ai partiti politici i fondi necessari a finanziare le proprie attività.

Finanziamenti Agevolati

Tipologia di finanziamento, che può essere rivolto a privati o aziende, che prevede condizioni agevolate, cioè più favorevoli rispetto a quelle di mercato. Solitamente vengono proposti tassi di interesse più convenienti rispetto ai tassi di mercato.

Finanziamenti Veloci

Quando si parla di prestiti veloci, velocissimi o rapidi ci si riferisce a "etichette" utilizzate da banche e società finanziarie per rivolgersi a chi ha bisogno immediato di liquidità, per far fronte a spese impreviste. In questi casi, previa verifica dell’affidabilità del richiedente, l’istituto di credito può erogare il prestito (solitamente una somma di piccola entità) in termini molto brevi, anche entro 24 o 48 ore.